Ti perdono per aver avuto paura – Eva K.

TITOLO: Ti perdono per aver avuto paura (ultimo titolo di una trilogia)

GENERE: Racconti erotici tipologia Bdsm

AUTRICE: Eva K. è lo pseudonimo sotto cui scrive J.T. quarantenne veneta con la passione per le foto erotiche in bianco e nero. Il suo avatar nasce un po’ per gioco quando alcuni amici sottolineano la sua somiglianza con la ladra professionista e compagna di Diabolik, da allora J.T. ed Eva K. diventano le due facce della stessa donna. La compagna, madre e professionista del quotidiano lascia spazio alla fantasiosa e maliziosa scrittrice quando un profumo, una canzone o una foto le entrano nella testa. Di fronte al foglio bianco, la mente, libera dai condizionamenti della routine, lascia che i sensi si acuiscano e in questa condizione le percezioni stimolano e ispirano, fluendo si trasformano in voglie e piaceri che si esprimono attraverso le parole. Ogni racconto è una storia, narrata a metà tra sogno e realtà, le frasi nascono di getto e sono figlie di ciò che la colpisce, le immagini prendono vita e diventano espressioni verbali dei sensi.

TRAMA: Eva, curiosando sui social, casualmente, si imbatte in due profili che interagiscono tra loro. Un uomo e una donna, un Dominatore e la sua Slave, nascosti dietro a un’identità fittizia. I due si scambiano giornalmente foto più o meno esplicite, frasi a volte piccanti, a volte sentimentali.
Ogni immagine è sentita e racchiude mille fantasie, ogni didascalia racconta di loro, di una passione struggente, dell’Amore di lei, del Dominio di lui, finché, un giorno, lui scompare. O meglio, scompare il suo profilo. Lei ancora tiene viva la pagina ma, i suoi toni cambiano, gli scrive comunque, come se lui potesse leggere ma con malinconia, fino a sparire a sua volta. L’autrice elabora uno dopo l’altro vari racconti, elegantemente espliciti, profondamente intriganti e al contempo, carichi di sentimento, che danno vita alla trilogia “Silvia e Lord”, un titolo che racchiude in sé l’essenza della storia. In quasi tutti i post lei si rivolgeva a lui così “Il Mio Lord”, lui non le ha mai dato un nome ma altri utenti dicono si chiamasse Silvia.

Ringrazio l’autrice per aver aderito allo spazio emergenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: