Recensione libro Il Romanzo del Destino – Azzurra Gelfo

Collaborazione con l’autrice Azzurra Gelfo.

Passeggiando tra gli scaffali di una prestigiosa biblioteca, Costance sogna di vivere una storia d’amore con un personaggio del passato. Ama sostare nel settore dei libri antichi ed è capace di viaggiare con la fantasia e di immergersi in atmosfere barocche, intessute di elementi sfarzosi.

Fra tutti i volumi presenti, s’imbatte nel Romanzo del Destino di Sir Barton e raggiunge il palazzo dove egli risiede, nel Devonshire: si tratta di un sogno o di un vero e proprio viaggio nel tempo? Solo un’affabile bibliotecaria saprà svelarle di più.

Non resta che leggere questa deliziosa storia d’amore, che cerca di superare la barriera spazio-temporale. Leggeremo dell’amore tra uno zio, che si svincola dalle dinamiche della propria famiglia e sua nipote, tra Costance e i suoi nonni e crederemo negli amori impossibili e predestinati, che solo un romanzo è capace di restituire, attraverso un finale sospirato.

Tralasciati alcuni punti di stallo tautologico, la storia prosegue lineare, inserendosi a pieno titolo nel canone history romance. Con uno stile alternativamente fedele all’eloquio di una giovane ragazza del college e di un lord inglese del Seicento, dato che ciò provoca divertenti equivoci nel corso della vicenda, l’autrice ci permette di conoscere una deliziosa storia rivolta a un pubblico giovane o a chiunque sia ancora capace di sognare, perché il destino esiste per ognuno di noi.

Il destino a volte trova una maniera bizzarra per far accadere le cose

AZZURRA GELFO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: